Aristotele. Prime linee di una storia della sua evoluzione by WERNER JAEGER

By WERNER JAEGER

Show description

Read Online or Download Aristotele. Prime linee di una storia della sua evoluzione spirituale PDF

Best italian books

Ali di babbo

Roma, Nottetempo, 2008, octavo brossura con copertina illustrata a colori, pp. 142.

Qualità dei Dati: Concetti, Metodi e Tecniche

L. a. scarsa qualit� dei dati può ostacolare o danneggiare seriamente l’efficienza e l’efficacia di organizzazioni e imprese. los angeles crescente consapevolezza di tali ripercussioni ha condotto a importanti iniziative pubbliche come los angeles promulgazione del "Data caliber Act" negli Stati Uniti e della direttiva 2003/98 del Parlamento Europeo.

Additional info for Aristotele. Prime linee di una storia della sua evoluzione spirituale

Example text

4, consente inoltre di dedurre facilmente che i moti rigidi sono caratterizzati dall’avere a ogni istante atto di moto rototraslatorio. 23. 33). 33) è anche chiamata atto di moto rigido. Presentiamo di seguito alcune proprietà dell’atto di moto rototraslatorio che sono di grande importanza per le applicazioni. 33). Questa relazione può anche essere letta come una legge che permette di conoscere la velocità di un punto P generico quando si conoscano la velocità di un altro punto Q e la velocità angolare !.

I! 2 ! M / D I! M / sia parallela a ! (si osservi fin d’ora che questa velocità è nulla per I D 0). 11. M /j 34 2 Cinematica del corpo rigido L’asse di moto è caratterizzato da un’altra importante proprietà, come vediamo di seguito. 28. I punti dell’asse di moto hanno velocità di modulo minimo. Dimostrazione. M / C ! ^ MP . M / parallelo e ! ^ MP perpendicolare a ! (per la definizione di prodotto vettore). M /j. La velocità comune a tutti i punti dell’asse di moto è anche nota come velocità di traslazione dell’atto di moto stesso.

Al contrario, il punto di vista euleriano o locale (che è tipico dell’Ingegnere) consiste nel fissare uno spazio di controllo ed interessarsi del moto del corpo nell’istante che il corpo medesimo attraversa questo spazio di controllo. P / corrispondente alla velocità posseduta dal punto del sistema che si trovi in quell’istante a transitare per P , ammesso che ve ne sia uno. Nell’istante prefissato, questo particolare campo vettoriale delle velocità è detto atto di moto. È evidente che l’atto di moto può variare da istante a istante, anche semplicemente perché cambiano le particelle che transitano nei punti dello spazio di controllo.

Download PDF sample

Rated 4.14 of 5 – based on 19 votes